Slide show    
HOME   FUNGHI   ORCHIDEE  GALLERIE   DOVE SIAMO    SITEMAP
 
 
 

 
   
Amanita phalloides (Vaill. ex Fr.) Link

Bosco di castagno e querce S. Stefano d.R. (CS)
 
  • Fungo eterogeneo
  • Cappello  da  globoso emisferico  a  spianato, cuticola  brillante sericea, asportabile, decorata giÓ da giovane da fibrille radiali e grosse porzioni di resti di velo  primario, normalmente verde  oliva  o  grigio verdastra, ma  a seconda  di  fattori ecologici, questa  entitÓ  assume colori molto vari, dal bianco  al  bruno chiaro, grigio, giallo verdastro, pure sabbia, di norma pi¨ scuro al disco, margine non striato.
  • Lame distanti, fitte, larghe e sottili, bianche, alternate da lamellule.
  • Gambo conicoide slanciato, diritto,  si  allarga progressivamente dall'alto verso basso, decorato  da  caratteristiche zebrature di colore giallo-verde. Anello  ampio  posto  in  alto, ricadente  sullo stipite, fragile  non sempre durevole, volva sacciforme ampia inguainate, accorpata al bulbo, svasata in alto.
  • Carne da compatta  a  cedevole, bianca, odore dapprima fungino, diventa poi rancido mielato quindi nauseabondo, sapore dolciastro.
  • Habitat di ampia diffusione  geografica, predilige crescere sotto latifoglie, non disdegnando tuttavia di fare qualche  rara apparizione  sotto conifere, ad altitudini varie dall'estate all'autunno
  • NOTE: Questa specie rappresenta il pericolo numero uno in fatto di funghi velenosi,  responsabile  del  maggior  numero di decessi derivanti dal suo  incauto uso alimentare. Responsabile sono le amatossine contenute nella carne sia del cappello che dello stipite di Amanita  phalloides,  o  tignosa verdastra, oppure ovolo bastardo, che porta  alla  patologia  tossicologica detta sindrome falloidea a lunga latenza  che provoca  la  distruzione irreversibile delle cellule epatiche, il pi¨ delle volte con conseguente esito mortale.

 
 
 

 

 

     
ABOUT TALMAMAX
 
 "talmamax"  Ŕ il titolo di questo sito ed Ŕ l'acronimo estratto dai nomi del mio entourage familiare.
Con l'avvento della banda veloce ho dato vita al dominio  http://www.talmamax.it dal 2003, Ŕ oggi ancora attivo in questa nuova ed accattivante veste grafica
Costruito e gestito in proprio con l'editor html FP, a piccoli passi sono riuscito a pubblicare e tenere aggiornate oltre 500 pagine sui vari temi della natura che mi appassionano.
 La Calabria Ŕ meta delle mie ricerche, ma spesso e volentieri sconfino nelle  regioni limitrofe, ovunque vi sia la presenza di funghi ed orchidee, ma  anche amici, con i quali condividere questa sana passione per la natura.
ARTICOLI RECENTI
 
TossicitÓ dei funghi e loro sindromi
Tra poco inizia la stagione del fungo detto dormiente o marzuolo, il primo a fare la sua comparsa nei nostri boschi montani dopo l'inverno.
Le orchidee della Val di Neto
La grande fioritura dei prati silani
Nuove schede descrittive dei funghi.
Dedicato alla mia famiglia, gli amici....
LINKS
 
"Miami Beach" S.Lucido
Temasas_San_Lucido
 Funghi Della Calabria
 
 

Google Chrome
Copyright ę 2003-2015  Immagini e testo di talmamax
 webmaster tony talmamax lupo
 

Contatore visite